Wrc: Thierry Neuville conquista la vetta provvisoria. Disastro Citroen

Mikkelsen perde clamorosamente la vetta accodandosi terzo. Insegue Ogier a +0.3

Un pomeriggio pazzesco quello che abbiamo avuto il piacere di assistere. Il secondo round odierno ha già regalato numerosi colpi di scena. La çetibeli (prova di 38,1 km) non ha lasciato scampo e col suo fondo ruvido ed insidioso ha già fatto rallentare diversi piloti, tra cui Craig Breen che si trova a pagare già +45.3 ad un ritrovato ed in netta crescita Sebastien Ogier che piazza il miglior tempo davanti a un Suninen in grande risveglio e un Latvala in netta difficoltà in mattinata ma che risale la china appaiandosi alla Hyundai N° 5 di Thierry Neuville in classifica generale. Discorso diverso invece per Andreas Mikkelsen che nonostante la rottura del motore di ieri nello Shakedown è ripartito impavido piazzandosi provvisoriamente al comando della classifica generale, amministrando questa dura prova chiudendo al quarto posto. Altro colpo di scena per l’altra di Citroen vale a dire quella del norvegese Mads Ostberg che commette un errore in gara ed arriva a fine tappa con una gomma delaminata pagando oltre 24″ a Ogier. Fatica moltissimo l’alfiere Toyota Ott Tanak che dichiara “Non è il nostro Rally“.

Che fosse una gara difficile l’avevamo pronosticato, ma non con così tanti colpi di scena avvenuti nella SS6 Uli. Thierry Neuville si aggiudica la tappa portandosi a +1.9 dal compagno e leader provvisorio Andreas Mikkelsen che ha incappato in una foratura ed è arrivato lo stesso al traguardo pagando +18.5. In sordina Lappi mostra qualche accenno di ripresa chiudendo secondo davanti a Ogier che si trova terzo in generale appaiato al belga di casa Hyundai. Breen sembra aver perso il passo gara perdendo in continuazione secondi rallentato dalle vetture di Ostberg e Evans che entrambi clamorosamente, rompono la sospensione costretti dunque al momentaneo ritiro.

Le parole di Craig Breen a fine tappa SS6:

Ho dovuto rallentare parecchio per le macchine Mads ed Elfyn, è come una zona di guerra lì dentro! È assolutamente incredibile! Cercherò di godermelo il più possibile, i rally dovrebbero iniziare il sabato da ora in poi

Si conclude la giornata con çiçekli 2, prova nella quale Thierry Neuville prende più rischi che altro commettendo qualche errore, ma a fine giornata il nome in cima alla Overall è il suo. A gomitate tra le prime posizioni finalmente spunta anche la Toyota N° 8 dell’estone Ott Tanak visibilmente sotto tono in mattinata, che con la vittoria della SS7 può dare speranza ad un possibile recupero nella giornata di domani. Timidi segnali di ripresa anche per l’altra Toyota di Esapekka Lappi che chiude secondo a +0.2 dal suo compagno di squadra e mettendosi in coda anche lui in sesta piazza a soli +36.8 dal leader della classifica. Perde ancora terreno Andreas Mikkelsen che si ritrova terzo dopo aver dominato gran parte della giornata, con delle gomme non proprio convincenti

Le dichiarazioni di Ogier e di Lappi:

È chiusa! È bello essere qui, è stata una giornata difficile. Ci aspettavamo condizioni difficili lungo le prove e così è andata. L’unica vergogna è la polvere del mattino che ci è costata un sacco di secondi. Comunque sono felice della mia giornata, ho fatto tutto il possibile in macchina

Meglio. Ho apportato delle modifiche e la macchina è migliorata. Sono andato più in basso sulla sospensione posteriore per questo stage. Secondo più veloce finora

La classifica generale dopo la prima giornata:

 

Le gare riprenderanno domattina alle 7:35 ora italiana, con la Yesilbelde 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *