CIR 2019 - Sorprese Tuscan Rewind e Friuli, entra il RIS (diviso in due), out Elba, Adriatico e San Marino

Grandi manovre per quello che sarà un CIR 2019 abbondantamente asfaltato

6 gare su asfalto e 3 su terra per il Campionato Italiano Rally 2019.

Dopo tanti rumors, finalmente sono state svelate le 8 gare valide per la stagione 2019 del CIR.

Confermata, anche per questa stagione, la decisione di proporre ben 6 round su asfalto e 3 su sterrato. Non sono ovviamente mancate le polemiche dove è stata sottolineata la mancanza di coraggio di osare da parte della Federazione.

Su terra cambio netto di gare con la bocciatura del San Marino e dell’Adriatico che salutano il tricolore. Prendono il loro posto il Rally Italia Sardegna che sarà svolto nella folle versione di gara1 e gara2. Sorprendentemente entra il Tuscan Rewind che si corre nelle favolose strade attorno a Montalcino.

Su asfalto saranno riconfermate le gare corse nel 2018 ad eccezione del Rallye Elba che torna nel CiWRC per propria scelta. Al suo posto rientra nel CIR il Rally Friuli Venezia Giulia.

Classico inizio, come di consueto, col Rally del Ciocco, per poi proseguire con Sanremo, Targa Florio, Roma Capitale, Due Valli e appunto il Friuli.

CALENDARIO 2019

Rally del Ciocco e Valle del Serchio (Toscana – asfalto)
Rallye Sanremo (Liguria – asfalto)
Targa Florio (Sicilia – asfalto)
Rally d’Italia (Sardegna – terra)
Rally Roma Capitale (Lazio – asfalto)
Rally del Friuli Venezia Giulia (Friuli – asfalto)
Due Valli (Veneto – asfalto)
Tuscan Rewind (Toscana – terra)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *