Dakar, Loeb:" Abbiamo avuto problemi elettrici, è stato piuttosto demoralizzante"

Brutto colpo per il cannibale, che ora vede allontanarsi la possibilità di lottare per la vittoria

La Dakar è una corsa micidiale, selettiva ed in cui ad ogni centimetro può nascondersi qualsiasi tipo di imprevisto di diversa natura. Lo sa bene anche Sebastien Loeb che, tra i tanti episodi che hanno caratterizzato questa edizione della maratona sudamericana, è stato anch’egli vittima di un guaio tecnico molto pesante nella sua ottica di classifica.

Dopo le vittorie nella quinta e nella sesta tappa, servite tuttavia a ben poco nel tentativo di ricucire il suo gap in classifica generale, l‘alsaziano ha infatti vissuto una giornata da dimenticare nella frazione odierna. I presupposti di natura tecnica sono giunti pressoché subito, dato che la Peugeot 3008 Dkr dell’equipaggio Ph Sport ha iniziato a fare le bizze dopo appena 3 chilometri, accusando diversi spegnimenti ed anomalie elettriche che hanno costretto Loeb a fermarsi per cercare la causa dei guai.

Una scelta obbligata, ma costata a lui e a Daniel Elena ben quaranta minuti ancor prima di passare per il primo intermedio. Ai due non è restato altro che tentare la rimonta, una volta trovata e risolta l’interruzione di corrente che tempestava la loro vettura, al termine della quale sono riusciti a ridurre il loro gap dalla leadership a 29 minuti. Non certo una consolazione valida per il nove volte iridato rally, che in seguito a questo inconveniente vede allontanarsi sempre più la possibilità di aggiudicarsi per la prima volta la Dakar. Con tre tappe e 785 km cronometrati rimasti, il distacco dalla leadership di Nasser Al-Attiyah è infatti equivalente a ben 54’12”  ed al quarto posto nella generale che, a meno di imprevisti e disgrazie dei primi tre in classifica, saranno abbastanza per estrometterlo dagli affari per la leadership.

Un pensiero che, in fondo, attraversa anche i pensieri del diretto interessato, come ha dichiarato lo stesso Loeb dopo la tappa:

La macchina si è fermata dopo tre chilometri, siamo riusciti a farla ripartire ma dopo qualche chilometro ha iniziato ad accusare problemi ad intervalli sempre più brevi. Abbiamo iniziato a cercare la radice del problema fino a quando non abbiamo trovato la quadra di tutta la situazione: è stata una totale interruzione di corrente. A parte questo non abbiamo commesso errori e siamo stati abbastanza veloci; ovviamente è piuttosto demoralizzante, vedremo cosa potremo fare per restare in lizza fino alla fine nei prossimi giorni.”

Già la tappa di domani sembra dunque assumere un ruolo di sentenza per Loeb-Elena, per tentare di trasformare quello che attualmente appare impossibile in realtà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *