WRC - Hyundai: In arrivo le omologazioni delle nuove componenti, ma solo da Luglio 2019!

Il team manager Andrea Adamo sta lavorando per una nuova messa a punto della vettura

Il mondiale rally non è iniziato come ci si aspettava in casa Hyundai, vedendo il suo alfiere belga Thierry Neuville in terza posizione generale a 10 punti dal leader Ott Tanak senza ancora portare sul gradino più alto del podio la vettura almeno una volta.

Al momento ci sono Citroen e Toyota un gradino sopra la vettura coreana, e la classifica costruttori sottolinea prepotentemente già dalle prime tre gare questa distanza, tuttavia il team manager italiano Andrea Adamo sta lavorando per cercare di sopperire questo gap e attuerà le modifiche dovute alla vettura solo dal mese di Luglio.

Andrea Adamo ai microfoni di Motorsport spiega:

Sin dal primo momento in cui mi hanno chiesto di prendere questa responsabilità sapevo che avrei dovuto gestire qualcosa di difficile. Sapevo che fino al mese di luglio, quando avremo nuove componenti da omologare, il lavoro sarebbe stato legato a trarre il meglio da quello che avevamo. A Birmingham, quando al lancio della stagione 2019 del WRC, avevo detto di non essere Gesù Cristo e di non fare miracoli. E i miracoli non sono necessari, posso confermarlo.

Inoltre il team manager sottolinea la piena fiducia nei suoi piloti:

Quello che è richiesto è un approccio pragmatico, un lavoro adeguato. Faremo test in vista del Tour de Corse, abbiamo nuove parti da provare e allo stesso tempo lavoreremo su binari paralleli. Cercheremo di rendere i piloti più fiduciosi che possiamo nei test prima del rally, lavoreremo sullo sviluppo delle nuove componenti e sullo sviluppo della vettura del prossimo anno. Ecco su cosa stiamo lavorando (fonte Motorsport.it)

Qualcosa inizierà a cambiare dal prossimo appuntamento il Corsica per il quarto appuntamento stagionale, nella quale Hyundai proverà a giocare tutte le carte possibili per conquistare la prima vittoria stagionale ma specialmente per riacquistare la vittoria su asfalto, che non la vede vincente da ben due anni. Adamo ha dunque concluso dicendo:

Sono nel Motorsport dal 1989, non ho paura di tutto ciò. Non sono mai andato a un rally dicendo che avremmo perso. Scusate, ma il mio team è vincente. Andiamo là e facciamo quello che possiamo. Lo faremo per vincere. Se andassimo là pensando di essere al top saremmo stupidi, ma se andassimo pensando di essere in coda, saremmo ancora più stupidi. (fonte Motorsport.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *