Wrc - Rally di Turchia: in mattinata è Esapekka Lappi a comandare la classifica

Convincente prova del finlandese, ma siamo solo all'inizio. Un Rally di Turchia che ha messo a dura prova i piloti. Nel Wrc2Pro Kalle inciampa tre volte

Seconda giornata di gare ricca di colpi di scena e che vede al comando il finlandese Esapekka Lappi davanti a Mikkelsen ed il connazionale Jari-Matti Latvala. Andiamo a vedere insieme ciò che è accaduto:

SS2 İçmeler 1 (24.85 km)

Sveglia presto e i piloti scendono sul terreno di gioco per affrontare le prime vere e proprie stage di questo Rally Turkey Sarmaris 2019. Come si preannunciava il terreno molto pietroso e scivoloso ha messo a dura prova i piloti. Toyota conferma essere la vettura da battere in questa seconda parte di stagione dominando in lungo e in largo, con Jari-Matti Latvala che segna il miglior tempo davanti a Lappi e Suninen. Dietro ai finlandesi, Mikkelsen a pari merito con Suninen e le due Yaris di Tanak e Meeke il quale quest’ultimo ha avuto problemi con una spia. Sentiamolo al C.O:

Avevo una spia di foratura a 15 km dalla fine. Quando è così scivoloso, non lo sai mai, quindi mi ha disturbato un po ‘. La pressione è ok, quindi spero che non sia una foratura

Chiudono la top10 Ogier, Neuville, Sordo e Tidemand i quali quest’ultimi due hanno avuto una foratura perdendo diversi secondi. Le parole dello svedese:

Era poco prima della sezione asfaltata quando ho avuto un avvertimento di una foratura e l’ho sentito. Sono sicuro che questa non sarà l’ultima foratura in questa manifestazione!

Nel Wrc2Pro problemi anche per Kalle Rovanpera che ha incombuto in un capottamento pagando oltre 4 minuti di ritardo sul vincitore della prova Kopecky, mentre secondo Greensmith che ha tenuto comunque un buon passo. Nel Wrc2 le cose non sono andate diversamente per il nostro Fabio Andolfi, navigato dal freschissimo Emanuele Inglesi, dove anch’egli ha dovuto fare i conti con una foratura pagando oltre 2 minuti da Kajetanowicz.

SS3 Çetibeli 1 (38.15 km)

Prova lunghissima e difficile, una vera e propria guerra. Anche nella seconda stage in Turchia si parla finlandese. Lappi stacca il miglior tempo davanti ad un ottimo Andreas Mikkelsen ed un ritrovato Ogier. Sordo in risalita, quarto tempo per lui seguito da Teemu Suninen. Sesta e settima piazza per Tanak e Meeke mentre chiudono la top10 Latvala, Neuville e Tidemand. Poco convincente il passo del belga che fatica a segnare tempi di spicco. Al C.O. spiega:

Sto scivolando. Non posso fare di più – se spingo perdo la parte posteriore. Non so se le gomme sono troppo morbide o se è meglio. Forse la seconda ruota di scorta è lo svantaggio

Sfortunatissimo Kalle Rovanpera nel Wrc2Pro che dopo essersi ribaltato nella prova precedente stavolta fora ben due pneumatici perdendo ancora oltre 4 minuti. Foratura anche per Greensmith, Kopecky comanda indisturbato. Wrc2 nelle mani di Kajto.

SS4 Ula 1

Latvala torna ad assaporare i vertici della classifica e lo fa stabilendo il tempo migliore in questa prova, davanti a Thierry Neuville e Dani Sordo, prova che anche le Hyundai vogliono essere della partita. Suninen buon tempo in quarta piazza davanti al leader della classifica provvisoria Esapekka Lappi che gestisce. Le parole del leader:

Siamo rimasti fuori dai guai e non abbiamo avuto drammi: l’auto funziona bene. 

Ogier sesto davanti ad un Tanak in difficoltà, Mikkelsen non forza la mano e gestisce bene chiudendo in ottava posizione, mentre chiudono la top10 Meeke e Tidemand. Classifica Wrc2Pro e Wrc2 invariate, con Kalle che inciampa ancora una volta. Giornata da dimenticare per il finlandese

La classifica dopo le prime 3 stage odierne:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *