WRC - Citroën al lavoro per migliorare l’aerodinamica in ottica RACC

Mano decisa sulle appendici della C3

La stagione che sta volgendo al termine, in casa Citroën sarà ricordata per i tanti piccoli problemi che in molti casi hanno rallentato la C3 WRC. Nonostante tutto, quando mancano due gare alla chiusura della stagione, Sebastien Ogier è ancora in piena lotta per il titolo piloti.

Lo stesso pilota francese analizza così la situazione, poco prima di una fondamentale sessione di test su asfalto in vista del Catalunya.

Abbiamo studiato alcune soluzioni, che adesso dovremmo provare in una due giorni di test che sarà fondamentale. Speriamo di poter tornare ad essere più competitivi, perché è la nostra unica e ultima possibilità per poter lottare per il titolo.

Uno dei maggiori problemi è dovuto alla mancanta omologazione delle nuove sospensioni. Su questo interviene Pierre Budar che mette subito a tacere le polemiche.

Le regole per l’omologazione di parti nuove sono molto rigide e i tempi previsti per omologarle sono uguali per tutti i Team. Sono le regole, però è molto frustrante sapere che queste parti rendono la vettura più veloce e competitiva è non possiamo usarle. Le abbiamo provate in alcune sessioni di test ed i nostri piloti si sono trovati da subito benissimo. Ma le regole sono le regole è vanno rispettate.

Impressionanti e rivoluzionate le appendici aerodinamiche della C3, che ne cambiano le linee e dovrebbero dare quel qualcosa in più ad Ogier – Ingrassia nella rincorsa a Tanak. Alettone posteriore del tutto rivisto e molto somigliante a quello della Yaris.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *