Italia - Casentino, Valtiberina, Scorzé e Salsomaggiore guardano con ottimismo alla ripartenza

La luce in fondo al tunnel...diversi organizzatori iniziano a programmare il ritorno

L’aria sta cambiando! Dopo tre mesi di buio totale (sotto tutti i punti di vista), in Italia, finalmente un timido raggio di sole illumina il nostro Paese.

La voglia di ripartire è tantissima, in tutti i vari settori, compreso quello del nostro amato sport. Inutile dire, che nulla sarà come prima, saranno tante le novità a cui i rally andranno in contro. Nonostante questo sono tanti gli organizzatori che sono al lavoro per organizzare le loro gare.

Iniziamo il nostro viaggio dal Casentino, in programma dal 3 al 4 luglio a Bibbiena. La volontà di Loriano Noncini e dei suoi ragazzi è quella di disputare la gara, con alcune modifiche al chilometraggio (si parla di circa 100 km di prove) e con agevolazioni agli equipaggi stranieri che dovevano essere al via con il Mitropa Cup (Campionato rinviato al 2021).

Al lavoro anche due gare del Campionato Nazionale Zona, vale a dire Scorze’ e Salsomaggiore che puntano fortissimo su questi due eventi per far ripartire l’economia turistica dei loro territori.

Ultima il Valtiberina, la gara valevole per il TER e l’atto finale del Raceday, guarda ad agosto con tanto ottimismo e con la ferma volontà di disputare l’evento. Ma le sorprese in quel di Arezzo, pare non finiscano qui…

Commenti

  • Stefano

    Se pensate di fare partire un equipaggio in auto con 70 gradi all’interno e il casco integrale con visiera e la navigatrice con i guanti voi siete dei pazzi non moriranno di corona virus ma perché li viene un infarto cercate di capire anche i piloti non solo gente incapace a fare regolamenti del c…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *