WRC - La fake news sul Sardegna da parte della stampa tedesca

Entro mercoledì finalmente conosceremo il nuovo calendario WRC 2020.

Un lavoro lungo, complesso e fitto di problematiche quello che FIA, Promoter e Organizzatori hanno dovuto affrontare per dare al WRC un senso di quasi normalità.

Tante le gare “nuove” che si sono candidate ad ospitare la gara, dalla Lettonia con il Liepāja Rally (candidatura poi caduta le scorse ore), il Belgio con Ypres, Estonia e perfino i nostri vicini di casa della Svizzera con il Valais.

Tra le gare che faranno parte del Calendario, c’è anche il Rally Italia Sardegna, che stando alle ultime voci dovrebbe collocarsi nell’ultimo weekend di ottobre. A proposito di Sardegna, nelle ultime ore su un sito tedesco è apparsa la notizia che la gara italiana fosse a rischio per un mancato accordo economico tra le parti.

Niente di più falso, in quanto Regione e ACI Sassari hanno fatto sapere di aver confermato la copertura economica, per lo svolgimento dell’evento stesso. Ma non finisce qui, sempre lo stesso sito, parla di un’ipoteca e fantasiosa possibilità che possa essere Monza ad ospitare l’ultimo round iridato del Mondiale con supporto di ACI e Pirelli.

Insomma, una fake news bella e buona, fatta solamente per attirare like, ma in questo caso, sarebbe più utile , guardare in casa propria, in quanto è proprio il round tedesco quello più a rischio di questo sciagurato 2020.

Commenti

  • Franesco

    Siamo sicuri che Monza sia una Fake??? Il promoter ne parlava la scorsa settimana poco prima del consiglio mondiale!
    Forse il suggerimento di informarsi meglio prima di scrivere serve anche ai nostri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *