WRC - Yohan Rossel: "2020? Stagione di crescita. Siamo al lavoro per essere al via del WRC3 nel 2021"

Il francese racconta la stagione appena trascorsa e parla dei suoi progetti futuri

Nel corso di una bella intervista con i colleghi di Rallye-Sport.com, il francese Yohan Rossel ha raccontato la stagione 2020 che l’ha visto tra i protagonisti del WRC3. Per il pilota di Saint-Jean-du-Gard, la stagione non è ancora terminata, visto che col suo team al Rallye de la Balagne schiererà due vetture, affidandole a Hugo Louvel e ad un altro giovane.

In questa stagione 2020, hai corso quattro eventi del WRC, incluso Monza. Ci racconti la tua stagione?

Ad inizio 2020 sapevamo che sarebbe stata una stagione dura e impegnativa, soprattutto per quel che riguarda le gare su sterrato. Su questo fondo avevamo poca esperienza, soprattutto con una vettura 4wd, ma allo stesso tempo per crescere come piloti bisogna saper andare forti ovunque. Non nego che forse mi ero posto obiettivi troppo alti, come vittorie e persino il titolo iridato. Nonostante tutto questo non si sia minimamente avverato, ritengo che è stato un’ottimo percorso di crescita. La Sardegna è stata forse la mia migliore gara delle quattro corse in stagione.

Il Monte-Carlo è una gara che conosco, ma che disputavo per la prima volta con una rally2, abbiamo tenuto un bel passo per tutta la gara facendo segnare i tempi dei migliori di categoria. In Estonia è andata benino, gara molto difficile per le mie caratteristiche. La Sardegna senza la cazzata che ho fatto sulla prima di Monte Lerno potevo giocarmi vittoria e la top ten, mentre Monza per me è finita praticamente subito. Nel complesso rimane una stagione positiva.

I tuoi progetti per il 2021 quali sono?

L’obiettivo è quello di correre il WRC3 oppure in seconda battuta l’ERC. Entrambi sono campionati stupendi, con gare impegnative e fantastiche. Mi piacerebbe naturalmente proseguire nel WRC3, su asfalto posso dire la mia e poi vorrei vedere il mio reale valore su sterrato in gare come Portogallo e Sardegna. L’ERC invece ha anche lui belle gare e ottimi avversari, anche i costi sono minori rispetto ad un WRC3, ti parlo di 20k a gara. Però sarebbe un peccato buttare via un’anno di WRC3, senza poter riprovarci. Stiamo valutando alcune proposte a breve speriamo di poter annunciare qualcosa. L’obiettivo è correre almeno quattro gare nella prima parte di stagione, partire dal Monte-Carlo per poi proseguire con Croazia, Portogallo e la Sardegna.

Sarai al via del Monte-Carlo?

Al momento non abbiamo mandato nessuna iscrizione, spero di poterlo fare al più presto. L’obiettivo è esserci con una vettura 4wd, correre con una R5 su quelle strade è qualcosa di favoloso. Ripeto, stiamo lavorando per chiudere un programma 2021, ma la situazione è molto dura a livello di sponsorizzazioni. Probabilmente non sarò più ufficiale Citroen, quindi anche la livrea della vettura cambierà i miei sponsor avranno maggior spazio rispetto a quest’anno. Naturalmente spero di proseguire la collaborazione con la FFSA, senza il loro supporto non sarei nessuno, mi hanno supportato fin dai miei primi passi. Spero di proseguire la collaborazione anche con la Michelin, mi hanno aiutato tantissimo anche loro e ripartire da zero con Pirelli non sarebbe facile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *