WRC - Rally del Portogallo. La parola al podio: Evans "Stamattina dovevamo dare il 100%", Sordo "Deluso di non aver vinto", Ogier "Peccato non lottare per la vittoria"

Le dichiarazioni dei primi tre classificati della gara lusitana

Si chiude la 54ima edizione del Rally del Portogallo ed arriva il momento di sentire le parole del podio ‘a caldo’

Evans “Non è stato tutto rose e fiori

Il britannico vince e convince: sa attendere le disavventure altrui, aspetta il momento buono e quando non riesce si ‘accontenta’ di ottimi punti per il suo Mondiale. Mondiale che ora sorride sempre di più verso gli uomini Toyota.

Ovviamente è un modo fantastico finire con la vittoria. Non è stato tutto rose e fiori per tutto il fine settimana, e forse non siamo stati l’equipaggio più veloce in assoluto, ma abbiamo comunque avuto un buon ritmo e la performance è stata generalmente abbastanza costante. Questa mattina sapevamo che non c’era un grande divario dal secondo posto, quindi dovevamo uscire e dare il massimo. Questo è quello che abbiamo fatto, e siamo riusciti a impostare alcuni buoni tempi per costruire un po’ di vantaggio. In Croazia è stato abbastanza doloroso perdere, quindi è bello ottenere questo sigillo con relativamente poco sforzo

Sordo “Se sei più veloce, allora vinci

Lo spagnolo mette in saccoccia per Hyundai ottimi punti per il Costruttori e si conferma (se ce ne fosse ancora stato bisogno) come il pilota più costante di Alzenau. L’amarezza di non aver potuto lottare per la vittoria c’è: l’ordine di Adamo era categorico ma in questo frangente del Mondiale sembra che le i20 continuino ad essere uno scalino sotto alle Yaris.

Sono molto felice di tornare con un secondo posto al Rally del Portogallo. Ovviamente, allo stesso tempo, sono un po’ deluso di non aver potuto agguantare Elfyn per la vittoria, ma lui era più veloce oggi. Se sei più veloce, allora vinci. Finire il rally e prendere punti per il campionato costruttori è importante, e sono anche felice di condividere il primo podio con Borja nel nostro primo evento WRC assieme

Ogier “Ogni volta che segniamo buoni punti è un passo verso il campionato

Il francese è maestro nel massimizzare i weekend nei quali non può partire da favorito: il terzo posto gli garantisce la leadership nel Mondiale, anche se risicata, ad un terzo di esso. Ora gli avversari dovranno pedalare di buona leva per stroncare la fuga dei due ciclisti Toyota.

Oggi ci siamo concentrati per assicurarci il terzo posto assoluto e per ottenere alcuni punti bonus nella Power Stage. Non siamo riusciti a ottenere il massimo lì, ma tre punti sono certamente meglio di niente, e 18 punti complessivi dal fine settimana è un risultato positivo. Non mi piace quando non sono in grado di lottare per le primissime posizioni, ma questo era un po’ previsto venendo qui in testa al campionato e pulendo per primi sulla strada, quindi abbiamo fatto quello che potevamo. Dobbiamo continuare a lavorare e migliorare il ritmo per il prossimo rally in Sardegna e vedere cosa possiamo fare lì, anche se mi aspetto che sia di nuovo impegnativo. Ogni volta che segniamo buoni punti è un passo verso il campionato

Copyright: Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *