Italian Baja - Va a Yazeed Al-Rajhi la tappa italiana del Campionato del Mondo Cross Country

Nel tricolore, come anticipato, vittoria di gara e campionato per Sergio Galletti

Pordenone ha ospitato la penultima tappa del Campionato Mondiale Cross Country Fia 2021, che chiuderà i battenti con la Baja Portalegre 500 ad ottobre.

A vincere in terra italiana è stato il saudita Mohammed Yazeed Al-Rajhi, navigato dall’inglese Michael Orr, a bordo di una Toyota Hilux. Stessa macchina per i secondi, i portoghesi Tiago Reis e Valter Cardoso. Al terzo posto il lituano Bendiktas Vanagas e il portoghese Filipe Palmeiro, anche loro su Toyota Hilux e dimostrando come il pick up giapponese si trovi a suo agio su questo tipo di terreno (ovviamente dell’Hilux di serie non ha assolutamente niente se non forse i fari, visto che si tratta di protipi basati su chassis tubolari creati da zero).

Yazeed Al-Rajhi si trova al secondo posto in classifica generale dietro al leader, anche lui saudita, Yasir Seaidan, non presente all’appuntamento friulano. I giochi sono ancora aperti.

La gara rappresentava anche un appuntamento impegnativo per i piloti dell’Italian Baja che, nel weekend del 10 e l’11 settembre, si sono cimentati in prove speciali su percorsi molto polverosi, a tratti anche pericolosi per la poca visibilità. Con il doppio coefficiente la gara di Pordenone offriva ai piloti la possibilità di modificare la classifica, anche se per Sergio Galletti (Toyota Hilux Overdrive anche per lui, seppure di una serie precedente) il punteggio faceva già presagire ad una conferma di leader del Campionato Italiano.
Il pilota bolognese ha infatti messo a segno i punti necessari che gli hanno permesso di conquistare il titolo di campione italiano con una prova in anticipo.
Navigato da Giulia Maroni, Galletti ha dimostrato talento e determinazione, oltre ad aver avuto un buon supporto dai meccanici di Only Off e R Team, che hanno lavorato duramente per la preparazione del veicolo.
Seconda posizione nell’appuntamento friulano per Lorenza Codecà su Suzuki Grand Vitara. Terza posizione a Gabriele Seno a bordo di una Fiat Panda in versione Dakariana.
Nella sezione SSV sono i giovani piloti del Yamaha YXZ1000R Amerigo Ventura e Mirko Brun a salire sul podio seguiti da Elvis Borsoi su Can Am Maverick, leader ormai consolidato della classifica del campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *