Sondaggio: sei d'accordo con la decisione di Citroen di fermare Meeke?

Tifosi divisi per una decisione che ha sorpreso tutto il WRC

Come una bomba è arrivata la notizia che Citroen ha deciso di fermare Kris Meeke e Paul Nagle. Una notizia che per alcuni era nell’aria e che per altri sa di autentica sorpresa e che è stata motivata dal team manager Budar come una misura di sicurezza a seguito dei numerosi incidenti da parte dell’equipaggio.

Subito gli appassionati si sono divisi tra sostenitori di Kris e chi invocava questo tipo di soluzione già da tempo. Proviamo dunque a mettere ordine con questo nuovo sondaggio, con una domanda molto molto precisa.

Giusto fermare Meeke?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti

  • Ivo Costantini

    Ok, che la Citroen concorresse al mondiale dei driver con un solo equipaggio vista la sua politica di rotazione tra seconde guide fa pensare una sola cosa, cioè che non sono certo i due titoli in palio nel 2018 ad interessarle.
    Vuole chiaramente farlo con un pilota di nome e soprattutto di casa che sta cercando di arruolare.
    Dunque risparmiare soldi piú che investirne è la sua scelta, vedi il vergognoso inizio di stagione e cosí mi spiego la decisione presa con la scusa della sicurezza.
    Venendo al sondaggio, visto che la maggior parte del popolo dei rally apprezza l’uomo pilota Meeke, io aggiungo che non puó essere lo stesso per Citroen, che i suoi conti li sta facendo allo stesso modo con macchine e persone (tranne una).
    Conclusione Citroen non è assolutamente un team per cui lavorare se non sei un un pluricampione francese.
    Questo vivaddio é uno sport, di cui non sta facendo l’interesse, dunque BOCCIATA

  • Paolo

    Un pilota deve arrivare, un pilota deve conoscere i limitii propri e della macchina che guida. Meglio un secondo posto che appiccicarla su un albero o contro un muro. A mio parere Meeke non è un pilota completo.

  • Claudio Russo

    tristissimo sia perche’ meeke ha un gran cuore, sa essere autocritico e ammette sempre i suoi errori….. difende i compagni etc…. ma e’ anche vero che ha distrutto un numero considerevole di c 3… probabilmente molte non sono state nemmeno riparabili, alla fine mi sento di dire che meeke e’ un pilota veloce che ha le potenzialita’ per vincere…. peccato averlo perso era uno di quei piloti che ti fa stare attaccato alla poltrona.

  • Mauro

    Non è mai bello quando ad un pilota gli viene dato uno stop del genere. Sicuramente Citroen ha fatto i suoi conti, e già gli aveva dato uno stop tempo fa. Gli hanno dato una seconda opportunità al quale per svariate cose non ha saputo sfruttarla. Poi guardando dal lato di Meeke, era il pilota di punta della squadra, e avrà avuto un pressione tale da commettere errori più facilmente. E in questo momento il suo morale a terra. Ha bisogno di ricredere in se stesso e riprendere fiducia in quel che fa. Ora Citroen deve cercare un pilota che faccia da capo squadra, meglio se riuscisse a contrattare con Loeb per il resto della stagione. Sembrava che la C3 fosse una macchina di secondo livello, invece si è dimostrata una macchina da mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *