TER: Camacho condece il bis a Madeira

Il portoghese ha replicato il successo dello scorso sulle strade di casa con la sua Skoda Fabia R5

Doveva essere una bella sfida tra i forti piloti locali ed il nostro Giandomenico Basso, unico portacolori tra i piloti di punta a non rappresentare la bandiera lusitana in quel di Madeira. Il quarto appuntamento del TER non ha però rispettato le aspettative, aprendo la strada ad un pieno dominio dei driver di casa.

Episodio cardine che ha deciso buona parte della gara è stato infatti il ritiro anticipato di Basso, finito ko già nella seconda speciale a causa di un guaio alla trasmissione sulla sua Hyundai i20 R5 gestita da Hyundai Portugal. Il veneto non è quindi riuscito nemmeno a prendere le misure alle speciali portoghesi, dato che la prova in cui si è ritirato è stata la prima vera e propria dopo la prima speciale spettacolo.

Da quel momento Alexandre Camacho non ha avuto troppi problemi a conquistare la leadership assoluta e a gestirla fino al traguardo. Il portoghese si è difeso senza troppi rancori dai timidi attacchi di Miguel Nunes, in gara con una Citroen DS3 R5. 39″1 sono stati i secondi di distacco tra i due dopo le diciannove prove speciali in programma. Detto della bagarre poco accesa per la prima posizione, ancora meno lo è stata quella per il podio.

Jose Pedro Fontes ha infatti conquistato l’ultimo gradino del podio a 2’10” dal primo posto mentre Rui Pinto, quarto al tragurdo con la Ford Focus Wrc ’09, ha accusato un gap di ben tre minuti e venti. Per quanto riguarda la classifica TER, il belga Wagemans ha concluso nono assoluto e settimo nella classifica di campionato, riducendo cosi’ il suo distacco da Giando. I due sono ora separati da soli 11 punti, con due gare al termine. Nella classifica dedicata alle due ruote motrici, invece, Miguel Correia ha fatto suo il TER 2WD Trophy con la sua Renault Clio R3T.

Prossimo appuntamento del TER sarà al Rally di Abruzzo nel weekend del 6-7 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *