Cir: Andrea Crugnola si prepara alla lotta di Verona: "Servirà dare il 100% per stare davanti"

Intervista esclusiva al driver di Ford Racing Italia

Siamo ufficialmente entrati nella settimana che porta al tanto atteso Rally Due Valli, ultimo round di un avvincente CIR.

A contendersi il famigerato titolo sono rimasti in quattro piloti i quali, statene certi, ingaggeranno una lotta asprissima fino all’ultimo metro di prova speciale. Un finale di stagione dunque come non si vedeva da anni orsono, in cui è davvero regnato l’equilibrio più assoluto.

Tra i fantastici quattro compare anche in nome di Andrea Crugnola, portacolori di Ford Racing Italia. Il varesino ha disputato fin qui un campionato molto positivo e a testimoniarlo vi sono i podi sparsi qua e là e la crescita su sfondi sterrati come avvenuto recentemente all’Adriatico a bordo della Fiesta Evo2 R5 curata da HK Racing.

Vi riportiamo l’intervista esclusiva effettuata ad Andrea in questi giorni di febbrile vigilia.

Andrea, dopo il finale a dir poco rocambolesco di Cingoli si va a Verona per la “finalissima” del CIR 2019 e in una condizione di classifica inedita. Come avete preparato la gara e qual’è l’umore all’interno del team?

Nulla di speciale. In questi giorni mi sono dedicato al lavoro e alla mia amata bicicletta per tenermi in forma. L’umore all’interno del team è certamente alto perchè a Cingoli abbiamo fatto una bella prestazione e abbiamo intenzione di fare un’altra bella gara anche al 2 Valli.

Stagione ricca di alti e bassi un po’ per tutti, con tanti errori e diversi zero in classifica. Qual è il maggior rimpianto a livello di punti persi che hai fino a questo momento?

Indubbiamente il Targa Florio dove stavamo andando forte ma ad un certo punto siamo stati costretti a fermarci per un guasto meccanico. Però devo essere obiettivo ed è una cosa che può succedere nell’arco di un campionato.

A Verona, oltre a voi “soliti 4”, ci saranno tanti outsider agguerriti che potrebbero rimescolare le carte  anche in chiave campionato. Quanto incide questo aspetto sull’approcio alla vostra gara e sulla vostra strategia?

Non deve cambiare assolutamente nulla per noi perchè bisognerà dare il 100% se si vorrà stare davanti a tutti. Certo il ritmo e il passo che abbiamo tenuto quest’anno è stato a dir poco incredibile.

Chi vince il CIR 2019?

Il titolo lo vincerà chi alla fine se lo sarà meritato più degli altri!

Ringraziamo Andrea per la sua disponibiltà, augurandogli tante soddisfazioni future

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *