Wrc: M-Sport e ZF Sachs partner ufficiali per gli ammortizzatori delle Fiesta

Nuova collaborazione tra le due parti per tutta la stagione 2019

Il countdown scorre inesorabile verso il Rallye Montecarlo 2019, primo appuntamento del prossimo campionato del mondo rally. A tal proposito tutti i team ufficiali hanno approfittato per testare le nuove vetture in varie sessioni di test prima della fine dell’anno, provando anche le condizioni critiche che si presenteranno tra qualche settimana nei dintorni di Gap.

Tra di essi non è mancata M-Sport, che dopo le varie vicissitudini derivanti dall’addio di Sebastien Ogier, si è iscritta ufficialmente alla prossima stagione. Il team britannico ha svolto una sessione di test subito dopo il Monza Rally Show con Teemu Suninen nei dintorni di Gap, iniziando a mettere a punto la Fiesta Wrc Plus in configurazione 2019. Oltre ad una livrea totalmente nera, per altro molto accattivante, gli uomini di Malcolm Wilson hanno presentato diverse novità tecniche, specialmente dal punto di vista aerodinamico. Un aspetto sperimentato assiduamente anche dalle altre case, ma che nel caso di M-Sport è stato accompagnato da una collaborazione importante per quanto riguarda il pacchetto ammortizzatori.  

Le Fiesta del team di Wilson saranno infatti equipaggiate con gli ammortizzatori prodotti dalla tedesca ZF Sachs per tutta la stagione. Le due parti hanno già avuto modo di collaborare nel 2018 in occasione del solo Rally di Finlandia, sulla vettura di Sebastien Ogier, mentre nelle restanti corse vennero utilizzati i “tradizionali” Reiger. La isolata esperienza scandinava deve però aver soddisfatto i tecnici britannici, dato che in M-Sport hanno deciso di puntare su di loro per tutta la stagione, come spiega il responsabile degli ingegneri Chris Williams:

l nostro lavoro di sviluppo con ZF è andato bene e non vediamo l’ora di lavorarci quest’anno. Il nostro obiettivo è continuare lo sviluppo della Ford Fiesta WRC e spero che potremo apportare ulteriori miglioramenti insieme a questo nuovo e prezioso partner.

Sia per Suninen che per Evans si tratterà dunque di un ulteriore fattore da mettere a punto in vista del trepidante inizio di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *