Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Tempo

3 MIN

Dakar,Dichiarazioni dei protagonisti della tappa n.9

Ecco varie dichiarazioni post gara da parte dei protagonisti della tappa n.9.

Cominciamo con Peterhansel che ha visto soffiarsi la testa della generale dal compagno di squadra Sainz:

Abbiamo subito 2 forature appena partiti e in entrambe le occasioni abbiamo perso parecchi tempo per sostituire la gomma ormai non più utilizzabile. E’ stata una speciale durissima, su fondo morbido e poco veloce e ci siamo insabbiati 2 volte. Ricordava lo slalom di sci. Non è stata certo una prova facile. Domani sarà l’ultima nostra chance per conquistare la vittoria, anche se anche domani la prova sarà molto complessa. La vetta la dobbiamo conquistare nella prossima tappa, altrimenti sarà dura vincere la manifestazione.

Segue il campione di tappa e aprifila della classifica generale, il “Matador” Carlos Sainz:

E’ stata una tappa difficilissima. C’erano molti percorsi fuori pista su un terreno molle e ricco di vegetazione. Ci siamo dovuti fermare 2 volte perché ci siamo insabbiati. Non so perché abbiano accorciato la speciale, ma so che era un caldo allucinante.  Abbiamo inoltre subito 3 lente forature, ma fortunatamente non abbiamo dovuto sostituire le gomme. Sono molto soddisfatto di essere in testa, ma sarà difficile aprire la corsa di Fiambala.

Ecco la volta di Nani Roma, una Dakar costellata da problemi e difficoltà per lui:

Gioranata difficile e molto calda. Alex sapeva che sarebbe stato un giorno complicato per la navigazione e lui ha fatto un ottimo lavoro, ma dobbiamo fare ulteriore esperienza in queste avverse condizioni. Abbiamo avuto qualche problemino con la temperatura dell’acqua e ci siamo fermati diverse volte per vedere che cosa non funzionasse nel sistema di raffreddamento, fino a che questo si è bloccato del tutto. Un altro giorno è passato, abbiamo concluso la tappa e mancano solo 4 giorni alla fine di questa Dakar molto complessa e poco fortunata per me.Però un altro giorno è passato ed ora mancano solo quattro giorni alla fine di questa Dakar che per me non è stata molto fortunata. Non vedo l’ora di arrivare a Rosario!

Arriva il turno di Hirvonen classificatosi terzo di tappa. Primo podio per lui e una Dakar buona e quadrata:

Oggi è stata una giornate che ti aspetti dalla Dakar. Una tappa difficile, pesante, molto calda e dalla navigazione complessa. Siamo contenti, è andata bene. A livello fisico abbiamo retto e Michel Perin, il mio navigatore, ha fatto un ottimo lavoro. Non insabbiarsi è stato fondamentale, abbiamo gestito bene la tappa. Ci siamo fermati solo per pulire il radiatore e controllare la temperatura dell’acqua e la pressione delle gomme. 

Ecco le parole di un polemico pilota Toyota, de Villiers, quinto nella generale:

Non so per quale motivo abbiano sospeso e tagliato la tappa odierna. Avevamo appena iniziato a divertirci. E’ stata una tappa molto calda. Noi, a differenza delle moto e quad, in auto abbiamo l’aria condizionata, dunque non dovrebbero esserci problemi. Inoltre, dovremmo essere pronti per affrontare condizioni simili. In Africa le temperature erano sempre molto simili a queste e i piloti dovrebbero presentarsi alla gara preparati a queste condizioni. E’ pur sempre vero che se così non fosse è pericoloso.

Mostra commentiChiudi commenti

Lascia un commento

0.0/5

Rallyssimo.it – TESTATA GIORNALISTICA
Iscrizione autorizzata al Registro Stampa del
Tribunale di Rimini N° 6 del 19/11/2019

Iscriviti alla Newsletter

RALLYSSIMO © 2022 – The SpaceWeb Agency The Space