WRC, Neuville al termine del Rally Argentina:"Weekend speciale. Avanti di rally in rally!"

Il pilota belga allunga la leadership in campionato con Andrea Adamo che non si siede sugli allori

Dopo la splendida vittoria ottenuta in Francia che lo ha portato in testa al mondiale WRC,  Thierry Neuville bissa il trionfo e vince anche in Argentina, allungando coi diretti avversari. Ottima gara quella in Argentina chiusa con oltre 48 secondi di vantaggio sul secondo classificato, il compagno di squadra Andreas Mikkelsen e oltre 1 minuto sul campionissimo in carica Seb Ogier.

Sentiamo le parole e la gioia di Neuville al termine della gara sudamericana espressa durante la conferenza stampa:

Mi sento benissimo e possiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo fatto. La vettura è stata fantastica per tutto il weekend e mi sono sentito veramente a mio agio. L’intero team sta lavorando sodo e difatti vediamo i progressi. Il risultato è buono per il campionato, ma i prossimi eventi potrebbero essere più difficili.

E’ stato un rally molto difficile reso così dalle condizioni del weekend. Ci sono stati molti cambiamenti nel grip e quindi tutto molto incerto e complicato. Anche la prima fase della manifestazione è stata veramente estrema, ma viste le difficoltà ribadisco l’impeccabilità della nostra macchina.  Ci sono stati parecchi momenti difficili, tre giorni sempre diversi, tre caratteristiche diverse, cambiamenti climatici, puoi solo fare una prestazione del genere se ti senti a tuo agio e se la tua squadra ti offre l’auto perfetta per farlo.

Neuville, nonostante il ritiro di Tanak, non ha mai abbassato la guardia e continuato la sua corsa come non fosse avvenuto:

Sì, è vero. Non ho cambiato modo di approccio alla gara. Quando sei in scia e hai un buon feeling con la macchina, è veloce e competitiva, allora le cose vengono naturali, vengono da sè. Ed è quello che ho fatto per tutto il weekend. Io e Nicolas ci siamo sentiti a nostro agio e la macchina stava facendo esattamente quello che volevo, ecco perché abbiamo avuto una guida abbastanza sicura ma sempre molto veloce per tutto il weekend.

La nostra vettura al momento è molto affidabile. È un auto molto forte quando incontra condizioni difficili e lo abbiamo visto in molti altri eventi. Da quando Hyundai è entrata nel WRC, negli eventi difficili è sempre stata forte. E’ stato un weekend divertente!

Parlando invece del prossimo evento ecco cosa ha espresso il belga in merito al Cile:

Conosco molto poco quel rally, ad essere onesti. So dov’è il Cile, so anche dove volerò, ma più di così non ho altre informazioni. Come dico sempre, corro rally per rally, ed è per questo che inizierò a concentrarmi sul prossimo evento solo tra un paio di giorni.

 

Non solo Thierry, ma durante la Conferenza FIA è intervenuto anche il Team Principal, Andrea Adamo, visibilmente gioioso e soddisfatto della doppietta ottenuta:

 

Questo fine settimana, Thierry, Nicolas, Andrea e Anders hanno colmato il vuoto che avevamo con le altre macchine mettendoci grande cuore, hanno guidato in modo sorprendente. Siamo tutti molto consapevoli del fatto che siamo indietro nelle prestazioni, rispetto agli altri. Devo comunque dire che sono felice perché abbiamo vissuto weekend molto peggiori. Siamo felici ma dobbiamo essere realistici e considerare che questo 1° e 2° è una spinta per continuare a lavorare sodo.  

Abbiamo migliorato e stiamo lavorando tutti insieme per migliorarci. Ma come sapete, a causa della sessione di omologazione che la FIA sta governando, non possiamo apportare modifiche ogni settimana con tutte le idee che avremmo in porto. Abbiamo un numero limitato di giorni di test, abbiamo sessioni di omologazione.. Quindi, dobbiamo procedere passo dopo passo. Sappiamo che, fino a luglio, termine per omologare altre parti dobbiamo raccogliere il meglio da ciò che abbiamo e da ciò che è stato omologato a marzo. Dobbiamo sfruttarlo al 100%. E poi essere sempre in gara, l’affidabilità è qualcosa che ci ha permesso di essere in questa situazione alla fine della manifestazione.

 

Photo da wrc.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *