WRC | M-Sport: " Non vediamo l'ora di gareggiare all'Arctic Rally Finland". Le dichiarazioni in vista del secondo appuntamento stagionale

Richard Millener carica i suoi e punta forte su Suninen

Secondo appuntamento stagionale e seconda sfida da affrontare per i ragazzi di M-Sport. Dopo la deludente prestazione di apertura al Monte-Carlo la squadra dell’ovale blu punta a risollevare le proprie sorti e a scombinare un po’ le carte ai rivali.

L’appuntamento finlandese, novità di quest’anno in calendario, sembra il terreno di caccia giusto per dare una possibilità a Millener e soci. Il percorso nuovo e le difficili condizioni del fondo potrebbero riservare infatti qualche sorpresa, e giocare a favore di un team che sembra ben distante dal livello dei rivali.

A caricare tutti è ovviamente il team principal Richard Millener, che oltre a dispensare complimenti agli organizzatori finlandesi ha speso parole positive anche per Teemu Suninen:

Tutti stanno aspettando questo evento da quando è stato annunciato. Le condizioni sono perfette e non c’è una persona con cui abbia parlato che non sia in attesa dello spettacolo e della battaglia che ci sarà a Rovaniemi. Giù il cappello per gli organizzatori che hanno preparato il tutto in così poco tempo.

Come team siamo nel bel mezzo di un test nel nord della Finlandia, con ciascun pilota che avrà un giorno intero di test a disposizione. I rally sulla neve sono tutta questione di confidenza e a quelle velocità puoi perdere un sacco di tempo se non ti senti a tuo agio dietro al volante. Ecco perchè è così importante per i piloti fare dei buoni test, ma anche per prendere confidenza con i nuovi pneumatici in queste condizioni, e trovare un set-up adeguato che gli permetta di andare forte per tutto il weekend.

La gara sarà dura, ma abbiamo visto per un attimo al Monte cosa è capace di fare Teemu e gli abbiamo assicurato la nostra fiducia. Sarebbe bello vedere altri bei tempi arrivare da lui questa settimana e penso che se le condizioni saranno effettivamente insidiose potremmo vedere da lui qualcosa di speciale.

Gus ha veramente poca esperienza sulla neve, quindi questo rally servirà per focalizzarsi esclusivamente sulle sue performance e miglioramenti. Vogliamo vederlo migliorare man mano nel weekend, ma vogliamo anche che si diverta. Malcom ha sempre sostenuto che un pilota riesce ad essere più veloce se si sta divertendo dietro al volante, e questo è il modo in cui vogliamo aiutare i nostri piloti in questa gara.

Teemu Suninen, dopo il fattaccio al Monte-Carlo, ha l’occasione di rimediare su un terreno probabilmente a lui più congeniale, che lo aveva visto fare benissimo in Svezia nel 2019:

Adoro questo tipo di rally, anche se non ho molta esperienza a queste latitudini, sinceramente. Ho gareggiato qui con una Fiesta R2 nel 2014, ma fortunatamente Mikko ha molta più esperienza e spero veramente che questo ci possa aiutare. Abbiamo fatto anche un test per capire meglio le condizioni e come si comportano le nuove coperture Pirelli in queste condizioni.

Il rally sarà praticamente nuovo per tutti e sarà ancora più veloce rispetto alle ultime edizioni in Svezia. Ci saranno anche un sacco di salti e compressioni e sarà veramente difficile per tutti trovare un buon set-up.

La mia posizione di partenza è buona, ma spesso abbiamo visto la neve diventare molto polverosa e questo non sarebbe positivo: resta nell’aria dopo i passaggi e può causare problemi simili a quanto accade in un rally su terra.

Spero comunque che tutto andrà per il meglio e spero di portare a casa un ottimo risultato. Le speciali del venerdì saranno le più insidiose ma sarà proprio lì che spero riusciremo a mostrare la nostra velocità: proprio su questi percorsi insidiosi, tecnici, e in notturna.

Gus Greensmith, pur senza particolare esperienza sulla neve, non vede l’ora di mettersi al volante e di imparare i trucchi per sfruttare al meglio i banchi di neve e la sua Fiesta WRC Plus:

Penso che tutti stiano aspettando questa gara con delle vere condizioni per quanto riguarda la neve. Non ho fatto molti rally sulla neve, ma nei pochi che ho fatto mi sono sempre divertito molto. Questo poi è di un livello superiore. Non abbiamo avuto molta neve negli ultimi anni nel mondiale, ma a Rovaniemi non avremo questi problemi: non vedo l’ora di fare esperienza imparando come usare i banchi di neve ai lati della strada e come tirar fuori il meglio dagli pneumatici chiodati.

Abbiamo fatto un giorno completo di test per imparare il più possibile sul grip e capire più cose possibili. Non mi metto comunque molta pressione addosso per questo weekend. Questo evento sarà tutto sul concentrarsi su noi stessi, sul migliorare il nostro ritmo, e sul divertirsi il più possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *