WRC - Grande festa ad Olbia per il ritorno del Rally Italia Sardegna

In attesa di conoscere l’entry list del Rally Italia Sardegna (si parla di oltre 50 equipaggi iscritti) e degli eventi che organizzerà Alghero, Olbia cala il velo sulle manifestazioni collaterali per il ritorno del WRC in Gallura.

Dopo il grande successo per il Giro D’Italia che, nel capoluogo Gallurese, ha assegnato la prima maglia rosa, Olbia si prepara al meglio per il gradito ritorno dei bolidi del WRC in città dopo 4 anni di assenza.

La macchina organizzativa è in pieno fermento. Il Comune di Olbia, con la supervisione di Mirtò e del Rally Italia Sardegna, stanno mettendo sul tavolo una serie di eventi, per accogliere al meglio gli equipaggi che arriveranno in città giovedì 8 giugno attorno alle 20.00 dopo aver effettuato da prima la cerimonia di partenza ad Alghero (sede della gara) e la prova spettacolo ad Ittiri alle ore 18.00.

Con molta probabilità nella serata ci saranno due concerti per attirare un pubblico vasto dai giovani ai più “anziani”. I nomi dei cantanti al momento, restano top secret. Non solo musica, spazio anche alla cultura sarda grazie alla partnership con Mirtò e la presenza delle famose maschere dei Mamuthones e degli Issohadores dell’Associazione Atzeni Mamoiada. Il gruppo si esibirà lungo il Corso Umberto I dove saluteranno gli equipaggi e il pubblico presente.

Spazio anche alla buona cucina con una rassegna mondiale di street food. Decine di punti ristori saranno localizzati lungo il Corso con delizie provenienti dalla Sardegna e da ogni angolo d’Italia oltre ad Argentina, Colombia, Grecia, India, Spagna e Francia. In programma anche un’esposizione di vetture storiche con relativa parata lungo le vie cittadine.

Casa Sardegna Mirtò invece sarà situata in Corso Umberto I e sarà epicentro delle esposizioni dei numerosi artigiani locali che stupiranno i visitatori con le loro realizzazioni di gioielli, coltelli e ceramiche.

Molto importante anche il rapporto con i giovani. Saranno numerose le iniziative riservate dedicate a loro. Dagli incontri nelle scuole cittadine con importanti relatori, a mini-corsi di guida sicura targati Ford Italia e Comune di Olbia con la regia dell’assessore allo sport Silvana Pinducciu riservati alle fasce di età dai 18 ai 25 anni. Per chi otterrà il punteggio migliore Ford offrirà un corso completo. Ma non finisce qui, in città sarà presente la School Academy targata ACI con tanto di mini car per i bambini.

Insomma gli ingredienti ci sono tutti perchè l’8 giugno Olbia e la Gallura possano ospitare al meglio, la manifestazione motoristica più importante d’Italia.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *