Campionato Italiano Rally

E sono dieci. Paolo Andreucci è tornato sul trono del campionato italiano rally, aggiungendo un altro capitolo vincente alla sua straordinaria carriera. La tanto attesa e sperata doppia cifra è stata raggiunta al Rally Due Valli, ultima gara della stagione 2017. Ovvero la trentesima dal debutto nei rally del pilota toscano che dal lontano 1987 non ha più mollato il volante di una macchina da rally.

Grandissimo weekend quello appena passato per la PA Racing che, in barba alle squadre ufficiali, trionfa al Rally Due Valli, ultimo evento stagionale del CIR. La loro Skoda Fabia R5 gommata Pirelli affidata a Luca Rossetti, tre volte Campione Europeo, navigato da Matteo Chiarcossi, sono stati davanti a tutti e tre i contendenti il titolo di campione d’Italia.

La prima prova speciale dell’ epilogo 2017 del CIR, la “PS1 SKODA-Città di Verona” ricavata nel parcheggio del palazzetto dello sport di Verona si è conclusa con il primo tempo di Simone Campedelli, che con la  Ford Fiesta R5 di Orange 1 Racing/BRC si è imposto per 1.1 sul driver di Pordenone Luca Rossetti (Skoda Fabia R5-PA Racing) e per 1.5 sul pilota di casa Umberto Scandola, alle prese con dei problemi alla valvola pop-off della Skoda Fabia R5 di S.A Motorsport Italia.

Tutto in 16 prove speciali, 179 km di gara. Anche quest’anno sarà il Rally Due Valli di Verona, ultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally, ad assegnare il titolo assoluto. Nell ’appassionante sfida ci sono ancora tre equipaggi di tre costruttori diversi che possono giocarsi il titolo finale. Con tre vittorie conquistate durante la stagione ŠKODA Fabia R5 ha dimostrato di essere competitiva su ogni fondo e Scandola-D’Amore puntano alla vittoria nelle due tappe finali