Wrc, Rally del Messico: Loeb sensazionale nella prima tappa

Il nove volte iridato è stato autore di un inizio fantastico, chiudendo secondo la prima tappa

Loeb

Lo sapevamo tutti che il ritorno di Sebastien Loeb sarebbe stato il leit-motiv principale di questo Rally del Messico 2018. Lo sapevamo tutti che la sua ingombrante ingombrante presenza avrebbe catturato tutta l’attenzione degli appassionati ed addetti ai lavori. Il grande punto interrogativo era invece lo stato di forma del nove volte iridato, assente dal mondiale rally da tre anni e con esperienza nulla in gara con le nuove Wrc Plus.

Ebbene, dopo dieci prove speciali e la prima tappa andata in archivio, possiamo tranquillamente dire che le aspettative sono state addirittura superate. Secondo posto assoluto, due scratch – uno dei quali a pari merito con Ott Tanak – e in piena lotta per la vittoria dopo la prima parte di gara. Il distacco di Loeb è infatti quantificabile in soli 7″2 dal leader Dani Sordo, anch’egli protagonista a sorpresa in positivo. Si è vero, Sebastien è stato agevolato dall’ordine di partenza che gli ha permesso di partire per ultimo, quando le strade messicane erano già state spazzate da tutti i suoi diretti rivali, ma ciò non toglie il gran lavoro fatto dal pilota Citroen in questa prima giornata. Indubbiamente le difficoltà aumenteranno nella seconda tappa, quando Loeb dovrà partire per sesto in virtù del regolamento che prevede l’ordine di partenza invertito rispetto alla classifica del giorno precedente ma, indipendentemente da come andrà a finire, possiamo tranquillamente dire che il Cannibale ha stupito tutti ancora una volta. Persino il suo ” capo”, il team manager di Citroen Racing Pierre Budar, che si è cosi’ espresso al termine della prima tappa:

Senza offendere Sebastien e Daniel, non ci aspettavamo una simile prestazione da parte loro. Hanno svolto un lavoro eccezionale, e la C3 si adatta molto bene alle loro caratteristiche. Il distacco nelle prime posizioni è però molto contenuto e per questo, con le tante difficoltà che ci saranno per tutti, è come se una nuova gara iniziasse da domani.

Di stesso avviso è proprio lo stesso Loeb. Queste le sue parole dopo le prime dieci speciali:

E’ stata una prima giornata davvero molto buona. Non sapevo cosa aspettarmi prima di venire qui, ma siamo secondi e tutt’altro che distanti dalla leadership. Sono contento di essere ancora veloce dopo sei anni dalla mia ultima apparizione in Messico, e adesso cercheremo di tenere questo ritmo. So che non sarà facile, dietro di noi c’è Tanak che è sempre molto veloce e sarà sicuramente pericoloso.

Ora che ci è venuta l’acquolina in bocca, non ci resta che attendere le 15:33 italiane per lo start della seconda giornata di gara del Rally del Messico 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *