Il CIR 2020 conferma il Rally Italia Sardegna ed apre il WRC2 ai nostri

L'esperienza 2019 consigli l'apertura regolamentare per gli equipaggi partecipanti al campionato italiano

Si iniziano a delineare i primi connotati della stagione 2020 anche per il campionato italiano e la prima grande conferma non poteva che essere il Rally Italia Sardegna, l’appuntamento italiano nel World Rally Championship. Non si prevedono grandissimi scossoni in termini regolamentari ed organizzativi ma aggiustamenti che puntino a migliorare quanto visto durante quest’anno.

Il cambiamento più rilevante pare essere bche potranno giocarsi “ad armi pari” la gara con gli equipaggi internazionali e non finiranno in coda al gruppo come accaduto nell’edizione 2019. Dopo le numerose lamentele prima, durante e dopo la gara, pare siano state ascoltate le voci dei singoli che non hanno gradito una formula troppo “pericolosa” in termini di peso specifico sulla classifica generale di campionato. Resta da capire se verrà mantenuta la divisione in due gare.

Potrebbe essere inoltre essere presa in considerazione una nuova rotazione di calendario, con l’inserimento di alcune “novità” ed alcuni rientri (Alba? San Marino?) offrendo un “turno di riposo” ad altre gare. Nelle prossime settimana arriveranno sicuramente le conferme del caso ma, intanto, i caratteri principali paiono ben delineati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *