Baja Vermentino Terre di Gallura. Vince Alfano-Rossi su Suzuki Gran Vitara

Gara difficile e con molti colpi di scena a partire dall'uscita di Galletti sulla prima prova

La Sardegna non delude le aspettative degli appassionati di off road, regalando una Baja Vermentino Terre di Gallura dove non sono mancati i colpi di scena. 

Il secondo appuntamento del Campionato Italiano Cross Country Rally ed SSV in terra sarda, si era già preannunciato molto tecnico e fin dai primi passaggi la situazione è stata subito chiara, vietato abbassare la guardia perché la Gallura non permette errori.

Quattro le prove speciali, due ripetute in un senso e due nel senso contrario, che si sono ridotte a tre dopo l’annullamento della prima prova speciale “Calangianus – Berchidda” a causa di alcuni incidenti che hanno bloccato gli stretti passaggi dove non era possibile il superamento. Coinvolto il leader della Classifica CCR Sergio Galletti, su Toyota Hilux Overdrive, che sorpreso da una curva a 90 gradi, presa in velocità, perde il controllo della vettura e si ribalta. 

Il tracciato, infatti, si è rivelato difficile, con passaggi molto stretti e con un terreno duro che ha provocato problemi di aderenza. Saranno infatti molte vetture a subirne le conseguenze con cappottamenti e problemi meccanici.

A vincere in CCR la Baja Vermentino – Terre di Gallura, conclusasi con la premiazione sabato 10 aprile, è l’equipaggio di Andrea Alfano navigato da Stefano Rossi su Suzuki Gran Vitara. Secondo posto per Mauro Cantarello e Francesco Facile, sempre su Suzuki Gran Vitara, terzi Ricky Rickler e Maurizio Dominella, con un Mitsubishi Pajero WRC, facenti parte del gruppo TH (vetture fuori omologazione). 

 Sul gradino più alto per la classifica degli SSV salgono Carlos Cecha e Paolo Ceci, su CAN AM MAVERICK X3 – Rotax, dopo aver condotto una gara pulita e precisa. Subiscono solo un rallentamento durante l’ultima prova per un piccolo incidente, lo stallonamento dell’anteriore destra. 

Paolo Ceci

Una gara impegnativa e tecnica con un road book dettagliato e molte note ravvicinate dove era necessario stare sempre sul pezzo. Tecnico anche il tracciato dove abbiamo trovato veramente di tutto, dai canali alle pietraie, alle strade bianche e spesso molto strette. Anche il fondo continuava a cambiare e di conseguenza anche il ritmo doveva seguire i cambiamenti, non c’era possibilità di errore.

Secondo posto per Elvis Borsoi e Stefano Pelloni, su Can Am Maverick X3 – Rotax, che trovano il loro riscatto dopo i problemi avuti nella prima gara di Pordenone. In terza posizione Valentino Rocco ed Alessandra Magnoni su Yamaha QDY KZ1 B. Due ore di penalità portano in ottava posizione Amerigo Ventura Montecamozzo e Mirko Brun, nonostante la vittoria in quarta speciale e dopo essere sempre stati nel gruppo di testa.  

Stefano Pelloni

Una gara completamente diversa dall’Italian Baja di Pordenone. Qui abbiamo assaggiato la vera Sardegna, con curve molto strette, tante rocce e pietre e quel brecciolino che in curva non perdona: sicuramente un terreno ideale per gli SSV.

I tempi migliori sono infatti stati ottenuto dai Side by Side, a dimostrazione di un tracciato per vetture più agili e leggere.

Una giornata che non ha lasciato spazio alla noia, con una classifica rimescolata ad ogni aggiornamento e con uscite di scena che hanno sottolineato ancora una volta la difficoltà della terra del granito e del Vermentino. Avevamo chiesto lo spettacolo, e spettacolo è stato. 

Prossimi appuntamenti con il Campionato Italiano Cross Country Rally ed SSV:

23/24 aprile BAJA RALLY ADRIATICO – MC (CISSV)

5/6 giugno RALLY GREECE OFF ROAD – GRECIA (CICCR – CISSV)

24/25 giugno BAJA SAN MARINO – RSM (CICCR – CISSV)

31 luglio – 1 agosto BAJA CRETE SENESI E VAL TIBERINA (CISSV)

10/11 settembre FIA ITALIAN BAJA – PN (FIA WORLD & EUROPEAN CUP – CICCR – CISSV)

16/17 ottobre ROMA – DOUZ ROMA & TUNISIA (CISSV + FIA TITLE CANDIDATE)

5/6 novembre LIBURNA CROSS COUNTRY (CISSV + 1^ RISERVA CICCR)

 

Photo Credit: ACI Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *