WRC | Rally Sardegna, 1a giornata - Tanak: “Spingeremo forte anche domani”, Sordo: "Felice del secondo posto", Ogier: "Sono soddisfatto"

Ecco le impressioni dei primi tre al termine della prima giornata

Al termine della prima giornata del Rally Italia Sardegna Andrea Adamo tira un sospiro di sollievo. La gara è ancora lunghissima e il Portogallo insegna, ma per ora i suoi ragazzi hanno risposto presente e occupano i primi due posti della generale.

Più staccato invece Thierry Neuville, che con lo scratch di fine giornata (a pari merito con Sordo) manda però un messaggio chiaro sulle sue intenzioni per la giornata di domani. A dominare la scena in casa Hyundai è Ott Tanak, che vince le prime cinque speciali di giornata e si invola in testa alla classifica. L’estone, memore di quanto successo solo qualche settimana fa, sa che deve stare in guardia, ma per il momento può essere soddisfatto delle sue performance:

Non è stata una brutta giornata per noi. Le cose si sono messe subito al meglio e il feeling con la macchina è stato buono fin dall’inizio. Ho mantenuto un buon ritmo e mi sono divertito, e nel frattempo sono anche riuscito a spingere.

Viste le posizioni di partenza dei nostri rivali sapevo fosse l’occasione giusta per scavare un buon gap. A parte l’ultima prova dove ci siamo presi uno spavento per le gomme, posso dire di aver raggiunto l’obiettivo. Abbiamo anche evidenziato come per noi sia fondamentale spingere sempre e aumentare il distacco. Spingeremo forte anche domani.

Secondo nella generale, staccato di una ventina di secondi da Tanak, troviamo Dani Sordo. Lo spagnolo, dopo un inizio un po’ lento, ha firmato le ultime tre speciali di giornata completando l’en plein Hyundai. Dani è stato bravissimo a mettersi dietro Ogier, e anche la speranza di portare a casa la terza vittoria di fila in Sardegna non sembra essere ancora sfumata:

Sono felice di aver finito la giornata al secondo posto. È stato un buon venerdì all fine, con qualche problema al mattino, ma competitivi nel pomeriggio. Nella prova di apertura non ero soddisfatto delle note: ho perso confidenza in alcuni punti e quindi ho perso anche del tempo. Poi abbiamo dovuto gestire anche le gomme, quindi non abbiamo spinto come dei matti. La macchina con le soft era molto ballerina, mentre con le hard nel pomeriggio ci siamo trovati molto meglio. Sono entrato in fiducia, con le note migliorate, con più grip, e anche le prove erano conosciute. C’è ancora molta strada da fare ma sono soddisfatto di come è iniziata la gara.

Sul terzo gradino del podio virtuale è seduto al momento Sebastian Ogier. Il leader della generale è stato protagonista di una giornata perfetta se consideriamo la sua posizione di partenza. Costretto ad aprire la strada a tutti Seb sembra non aver risentito troppo della cosa, e il risultato del venerdì lo tiene ancora perfettamente in lizza per la vittoria finale:

Sono davvero contento. Per quanto riguarda performance reali delle vetture vedremo domani quanto siamo competitivi rispetto alla Hyundai, oggi eravamo noi i primi sulla strada. La nuova speciale di Bortigiadas potrebbe fare la differenza, poi sarà anche fondamentale la gestione delle gomme, vedremo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *