ERC

E’ tempo di vacanze per tutti i principali campionati rallystici. E mentre equipaggi e team si godono il meritato riposo, l’organizzazione del campionato europeo ha ufficializzato l’entry list del prossimo appuntamento previsto in calendario, ovvero il Barum Czech Rally Zlin.

In questo caldo week end d’agosto si è corso il Rally Rzeszow, evento polacco valido per l’ERC che si è concluso con la vittoria di Bouffier che ha chiuso davanti al campione in carica “Kajto” il quale, grazie al buonissimo risultato, è balzato nuovamente in vetta alla classifica generale del campionato.  Navigato da Gilbert Dini, il pilota della squadra Gemini Clinic  ha vinto la gara per la prima volta a bordo della nuova Ford Fiesta R5. 

Impegnata in questi giorni al Rally Rzeszow in Polonia, terzo appuntamento del FIA Junior European Rally Championship, Tamara Molinaro ha annunciato la conclusione del rapporto con la sua ormai storica navigratice austriaca Ursula Mayrhofer. Una decisione presa di comune accordo e senza alcun tipo di strascico.

Parte oggi e si chiuderà domani il Rally Rzeszow valido per l’European Rally Championship. Caratterizzato da 214,63 km di PS sarà il secondo anno di gara nell’ERC per l’evento polacco. Il percorso è composto da stradine strette che fiancheggiano i Carpazi del sud est polacco, tanti saliscendi emozionanti, il tutto su fondo asfaltato. Due PS si svolgeranno nella città di Rzeszów, sede dell’evento che si trova vicino ai confini con Ucraina e Slovacchia.

Mads Østberg ritorna al passato e sarà in azione nel FIA European Rally Championship all’impegno polacco e più precisamente al Rally Rzeszow. Il norvegese risulta però a corto di giusta preparazione all’evento come ha dichiarato.

Il norvegese infatti arriva dopo essere stato protagonista del Rally di Finlandia WRC la scorsa settimana. Ha quindi avuto veramente poco tempo  disposizione per provare e testare la sua vettura prima della gara polacca.

Sale l’attesa nella Città Eterna. Manca poco più di un mese al Rally di Roma Capitale e sempre più velocemente escono i dettagli relativi alla gara e alle manifestazioni di contorno. Un evento motoristico che, a pochi anni dalla sua nascita, è cresciuto costantemente, fino a diventare una delle gare più importanti per rappresentare l’Italia nel mondo dei rally.

L’aspetto sportivo del Rally Roma Capitale

Quest’anno la gara sarà un concentrato di spettacolo, nazionale ed internazionale, grazie all’inserimento nel calendario del Campionato Europeo Rally FIA (ERC) che si aggiunge al Campionato Italiano Rally. C’è quindi la garanzia di vedere tanti equipaggi allo start e l’occasione di poter mettere a confronto le stelle dei rally di casa nostra con alcuni protagonisti di valore internazionale. Pensiamo a nomi come Andreucci, Campedelli e Scandola da una parte e Lukyanuk, Grazyn, Suarez e Bostanci dall’altra. E non è detto che qualche stella del WRC non decida di iscriversi ad una gara che garantisce un palcoscenico tanto suggestivo quanto importante.

Tutti i media pronti per la gara

Lo scenario di Roma offre la grande occasione di creare contenuti affascinanti e di grande appeal non solo per gli appassionati di rally e quindi la macchina dei media si presenterà con un dispiegamento di forze piuttosto importante. In primis il canale sportivo Eurosport che garantirà diversi servizi su 3 canali visibili in 54 paesi europei, con un pubblico potenziale di 136 milioni di utenti. Aci Sport garantirà il palinsesto “classico” riservato a tutti gli appuntamenti del CIR con dirette streaming e appuntamenti fissi dal parco chiuso. Infine tutti i magazine online (noi compresi) e offline saranno presenti sul campo di gara per poter raccontare l’evento in tutte le sue sfaccettature prima, durante e dopo la gara.

Ritorno di immagine per Roma e per l’Italia intera

I preparativi fervono nella consapevolezza di andare incontro ad un evento che consentirà di mettere in luce la città di Roma (e dintorni) e il Belpaese agli occhi del mondo. Non è una novità di come il rally sia in grado di muovere tante persone in luoghi spesso difficili da raggiungere e Roma è la grande occasione sia per chi viene da nord che da sud. E a giovarne sono tutte le attività locali che si vedono comunque generano un indotto legato alla competizione.

A testimonianza di questo abbiamo sfruttato la conoscenza di Stefano Belli proprietario di www.mvmpubblicità.it che ci ha raccontato in prima persona come vi sia la percezione di grande occasione di visibilità in città:

Inizialmente non ci era chiaro il motivo per cui le richieste di camion vela e altri servizi pubblicitari di cui ci occupiamo fosse così aumentata per quel periodo di settembre. Abbiamo indagato e siamo venuti a conoscenza dell’organizzazione del Rally di Roma Capitale ed è stato tutto molto più chiaro. Innegabilmente la manifestazione genera movimento di persone e dove c’è movimento di persone c’è desiderio di farsi vedere e beneficiare di visibilità in più. Tutte cose che fanno un gran bene a Roma e alle sue attività anche più piccole.

Dunque ci sono tutti gli ingredienti per un grande spettacolo dal 15 al 17 settembre con il Rally di Roma Capitale.

Superata la bellissima avventura nel WRC al rally di Finalndia, Jari Huttunen torna in azione nel European Rally Championship e più precisamente in Polonia dove tornerà a rincorrere il titolo Classe ERC Junior Under 27 al Rally Rzeszow in programma dal 3 al 5 agosto, dove si rimetterà al volante della sua Opel Adam R2 ufficiale.

Max Rendina sarà al via Rally Rzeszow prossimo appuntamento del FIA European Rally Championship che si terrà in Polonia dal 3 al 5 agosto 2017.
Vedremo il pilota romano, assieme al suo navigatore Emanuele Inglesi, alla guida della Skoda Fabia R5 di Motorsport italia in questa gara che ha molte prove impegnative su strade strette e saliscendi mozzafiato. Il 26 ° Rally di Rzeszow ha 11 prove speciali su asfalto con un totale di 214,63km e caratterizzato da un panorama suggestivo come quello dei Monti Carpazi.

Motorsport Italia consentirà a 3 giovani piloti italiani, selezionati da Acisport di prendere parte a 3 gare del Campionato Europeo Rally.

Grande occasione di crescita per migliorare ed implementare la loro esperienza, disputando le gare a bordo della Toyota GT86 CS- R3 sviluppata da Toyota Motorsport GmbH.

La notizia della presenza di Mads Ostberg al Rally Rzeszow è giunta ieri fresca di ufficialità. Ora però il parterre della corsa polacca si arricchirà di altri due nuovi protagonisti. Questa volta non sono coinvolte stelle del mondiale rally, bensì’ due nostri portacolori. Stiamo parlando di Luca Rossetti e Luca Bottarelli i quali saranno al via del quinto appuntamento del campionato europeo al volante di due Toyota Gt-86 di classe CS-R3.