ERC

Qualche giorno fa, il pilota francese Sylvain Michel ha annunciato la partecipazione alle restanti gare della stagione dell’ERC con una Skoda Fabia R5. Ora, sulle orme del connazionale, anche Bryan Bouffier è intenzionato a prendere esempio dal giovane driver transalpino, in quanto sta pianificando un programma per sei gare del campionato europeo al volante della Fiesta R5 della scuderia Gemini, ovvero la stessa con cui ha corso al Montecarlo 2017.

Già vincitore di tre gare dell’ERC e con tre titoli polacchi, un titolo francese, una vittoria al Montecarlo e al Tour de Corse nel palmares, il trentottenne di Die è motivatissimo per la nuova avventura di questo 2017:

E’ sempre bello poter combattere per un campionato. L’anno scorso il livello non era eccellente ma quest’anno è molto migliorato, con una copertura mediatica fantastica e dei costi accessibili. Abbiamo una grande opportunità e spero di poter fare un buon lavoro con la mia squadra per lottare per le posizioni di vertice. Spingerò per essere il più veloce, la grande competitività mi motiva molto.

Il programma definitivo di Bouffier è ancora da ufficializzare, ma gli eventi a cui il francese dovrebbe partecipare sono il Rally di Cipro a giugno, il  Rally Rzeszow e il Barum Czech Rally Zlín ad agosto, il Rally di Roma Capitale a settembre e la chiusura sulle veloci strade lettoni del Liepeaja ad ottobre. E bRyan conferma di essere molto carico:

Ho corso il Rally Islas Canarias una sola volta nel 2011 e anche se il mio risultato non è stato soddisfacente, ho il ricordo di un rally veramente bello e pieno di spettatori. Anche se le Canarie sono delle piccole isole, c’erano tante persone sulle speciali e anche il tempo era ottimo. Per quanto riguarda i rally su terra mi sento di poter fare delle buone cose anche se l’ultima volta che ho corso sulle strade sterrate è stato nel 2014.

Jean-Baptiste Ley, il coordinatore dell’ERC ha dichiarato:

E’ una grande notizia che un pilota della professionalità e capacità di Bryan prenderà questo impegno nell’ERC insieme al Team Gemini Clinic Rally. Come Kajetan Kajetanowicz e Alexey Lukyanuk, Bouffier è un potenziale campione ma anche un riferimento per i giovani piloti del Campionato ERC Junior Under 28.

Appuntamento quindi a tra un paio di settimana con il Rally Islas Canarias.

 


Sembrava poter essere l’inizio di stagione perfetto quello di Kajetan Kajetanowicz, dopo la prima giornata dell’Azores Rally Airlines chiusa al comando. E invece, dopo un paio di chilometri della ps5, la prima della giornata odierna, i sogni di gloria del bi campione europeo in carica sono andati in fumo contro un muretto.

Immerso nelle azzorre, l’Azores Airlines Rallye (precedentemente SATA Rallye Azores) con i suoi panorami mozzafiato quest’anno ospita il primo round del Campionato Europeo Rally 2017. Quasi 210 i Km di prove speciali che il Rally prevede sulle tortuose, difficili ma molto caratteristiche strade sterrate Azzorriane che accoglieranno i piloti per ben 3 giorni di fuoco (30-31 Marzo, 1 Aprile) grazie anche ad un elenco iscritti stellare.

Dopo parecchi mesi di inattività, anche il Campionato Europeo Rally è pronto a ripartire per una nuova stagione. Spesso bersaglio di critiche per lo scarsa qualità dei suoi partecipanti, l’ERC 2017 risponde con il primo elenco iscritti stagionale mediocre dal punto di vista dei numeri ma non per quanto riguarda le vetture presenti.

E’ stato uno dei principali protagonisti degli ultimi due campionati europei, e sarà presente anche all’edizione 2017. Dopo la scorsa stagione terminata alla piazza d’onore della classifica generale e un 2015 colluso con un terzo posto finale, Alexey Lukyanuk riconferma la sua partecipazione all’ERC; questa volta puntando all’obiettivo grosso.

Continua a delinearsi il panorama del Campionato Europeo Rally 2017, in particolare per quanto riguarda la categoria ERC Junior Under 28. Nella nuova classe dedicata ai giovani driver nati dopo il 1 gennaio 1989 ed iscritti con vetture R5, va ad aggiungersi un altro importante protagonista.

Stiamo parlando di Josh Moffett, pilota irlandese classe 1992 che nel suo paese si è già fatto notare per le sue ottime performance. Il driver di Monaghan correrà nella serie continentale principalmente grazie alla vittoria del premio “Billy Coleman”, equivalente ad un montepremi di 50.000 € per il migliore giovane irlandese della stagione. Il programma di Moffett prevede la partecipazione al primo appuntamento della stagione, il Rally delle Azzorre oltre ad altre tre gare: nell’ordine Canarie, Polonia e Repubblica Ceca. Al suo fianco ci sarà il suo nuovo navigatore James Fulton, con cui ha già disputato un paio di gare in Irlanda.

Queste le parole di un entusiasta Josh Moffett:

Sono contento di aver avuto l’occasione di correre nell’ERC. Ho avuto modo di fare esperienza correndo varie gare, ma il Campionato Europeo è una competizione di altissimo livello internazionale, accessibile economicamente e con grande copertura mediatica. Non vedo l’ora di iniziare e mettere in pratica tutto ciò che ho imparato in questi anni in Irlanda. Darò il massimo per far svoltare la mia carriera.

Molto motivato è anche il navigatore di Moffett, James Fulton:

Anche se ho iniziato a lavorare con Josh da poco, mi ha stupito molto per quanto sia cresciuto e per le sue qualità. Ha grande talento, sono certo che sarà una bella stagione e che ci divertiremo.

Ricordiamo che la classifica dell’ERC Junior Under 28 si svilupperà tenendo conto dei migliori quattro risultati degli equipaggi su sei gare. Appuntamento a fine mese con lo spettacolare Rally delle Azzorre.