ERC

Max Rendina è riuscito ad essere reinserito nella lista dei partecipanti dell’ Acropolis Rally grazie alla FIA e agli organizzatori della gara dell’ FIA European Rally Championship.
La partecipazione del pilota romano era infatti in dubbio ma prenderà parte alla gara in programma dal 2 al 4 giugno 2017.

Il campionato europeo è pronto a tornare in scena, e lo farà nel weekend del 2-4 giugno. Il teatro del terzo appuntamento dell’ERC è niente meno che il Rally dell’Acropoli, uno dei rally più duri e celebri per antonomasia del panorama mondiale. Uscito dal calendario del WRC ormai da qualche anno, la corsa greca sarà valida per la quarta volta consecutiva della serie continentale, che conta una trentina di equipaggi iscritti.

Qualche giorno fa, il pilota francese Sylvain Michel ha annunciato la partecipazione alle restanti gare della stagione dell’ERC con una Skoda Fabia R5. Ora, sulle orme del connazionale, anche Bryan Bouffier è intenzionato a prendere esempio dal giovane driver transalpino, in quanto sta pianificando un programma per sei gare del campionato europeo al volante della Fiesta R5 della scuderia Gemini, ovvero la stessa con cui ha corso al Montecarlo 2017.

Già vincitore di tre gare dell’ERC e con tre titoli polacchi, un titolo francese, una vittoria al Montecarlo e al Tour de Corse nel palmares, il trentottenne di Die è motivatissimo per la nuova avventura di questo 2017:

E’ sempre bello poter combattere per un campionato. L’anno scorso il livello non era eccellente ma quest’anno è molto migliorato, con una copertura mediatica fantastica e dei costi accessibili. Abbiamo una grande opportunità e spero di poter fare un buon lavoro con la mia squadra per lottare per le posizioni di vertice. Spingerò per essere il più veloce, la grande competitività mi motiva molto.

Il programma definitivo di Bouffier è ancora da ufficializzare, ma gli eventi a cui il francese dovrebbe partecipare sono il Rally di Cipro a giugno, il  Rally Rzeszow e il Barum Czech Rally Zlín ad agosto, il Rally di Roma Capitale a settembre e la chiusura sulle veloci strade lettoni del Liepeaja ad ottobre. E bRyan conferma di essere molto carico:

Ho corso il Rally Islas Canarias una sola volta nel 2011 e anche se il mio risultato non è stato soddisfacente, ho il ricordo di un rally veramente bello e pieno di spettatori. Anche se le Canarie sono delle piccole isole, c’erano tante persone sulle speciali e anche il tempo era ottimo. Per quanto riguarda i rally su terra mi sento di poter fare delle buone cose anche se l’ultima volta che ho corso sulle strade sterrate è stato nel 2014.

Jean-Baptiste Ley, il coordinatore dell’ERC ha dichiarato:

E’ una grande notizia che un pilota della professionalità e capacità di Bryan prenderà questo impegno nell’ERC insieme al Team Gemini Clinic Rally. Come Kajetan Kajetanowicz e Alexey Lukyanuk, Bouffier è un potenziale campione ma anche un riferimento per i giovani piloti del Campionato ERC Junior Under 28.

Appuntamento quindi a tra un paio di settimana con il Rally Islas Canarias.