JWRC, Rally Italia Sardegna: Solans vince al fotofinish! Secondo Radstrom

Finisce una combattutissima gara del mundialito

Dopo tre lunghi giorni di gara, per lo Junior WRC si è concluso il terzo appuntamento stagionale, dopo Svezia e Corsica, il primo sulla terra.

Gli ultimi due giorni di gara sono stati contrassegnati dalla battaglia tra le Ford Fiesta MK8 R2T dello svedese Dennis Radstrom e dello spagnolo Jan Solans, fratello del driver WRC2 Nil.

Ad inizio giornata il driver nordico si è trovato quattro secondi da gestire, ma il ventunenne Solans ha dominato tutti i tratti in programma, passando in testa con 3.3 di vantaggio prima dell‘ultimo tratto cronometrato.

Ma neppure nella Power Stage c’è stata storia, e Solans, coadiuvato da Mauro Barreiro si è portato a casa il Sardegna tra gli Junior con 14.9 secondi di vantaggio su Dennis Radstrom-Johan Johansson, equipaggio in piena lotta per il campionato.

Al terzo posto, anche se staccato di 3’27, l’esperto svedese Tom Kristensson, insieme ad Henrik Appelskog, autore di una gara positiva con vari piazzamenti nelle 19 speciali sarde, fino a questo appuntamento leader di campionato.

Buona la quarta piazza per il rumeno Raul Badiu, navigato da Gabriel Lazar, confermando ciò che sta facendo vedere in questa prima stagione completa nel mondiale, chiudendo a 4’37 dal vincitore.

In top five ha chiuso anche un deluso Martins Seks, driver lettone, il quale si aspettava decisamente di più rispetto ai 5’34 pagati, dopo un inizio di stagione per lui disastroso.

Il nostro Enrico Oldrati, navigato da Elia de Guio, ha concluso questa sfortunata (a causa di problemi tecnici) avventura sarda al nono posto, dopo un’ultima giornata positiva che lo ha portato ad essere anche primo di 2RM nella gara2 CIR.

Dopo questo terzo appuntamento, il FIA Junior WRC tornerà nella terra dei mille laghi, in Finlandia, dall’1 al 4 agosto, dove scopriremo chi tra Dennis Radstrom, Jan Solans e Tom Kristensson riuscirà ad arrivare primo all‘ultimo appuntamento stagionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *