GoFundMe riaccende i motori della solidarietà con le raccolte fondi dei team della Rust2Dakar, la charity rally tutta italiana

4500 km nel deserto del Sahara dal Marocco al Senegal con auto, moto, furgoni

Percorrere 4.500 chilometri nel deserto, dal Marocco al Lago Rosa in Senegal, attraversando itinerari storici della Paris-Dakar di Therry Sabine, per aiutare le popolazioni di Dakar, in Senegal. Questo l’obiettivo della Rust2Dakar, il primo charity rally italiano a sostegno di due associazioni di volontariato attive in Africa, Bambini nel Deserto e Tavolo 8.

Sarà possibile attraversare il Sahara con auto, moto, furgone o altri mezzi su ruote. Una volta arrivati a destinazione, i veicoli verranno lasciati in Senegal e Gambia per aiutare i progetti delle due ONG organizzatrici dell’iniziativa.

Le adesioni sono arrivate da tutta Italia e per partecipare alla competizione benefica, sono molti coloro che hanno deciso di lanciare delle raccolte fondi su GoFundMe per poter sostenere le spese del viaggio. Le squadre sono molto eterogenee fra loro, ad esempio, Ciapa la Moto, è un team tutto al femminile che parteciperà con una Fiat Multipla, detta Ciapina, e che per questo ha attivato la campagna per attrezzare il mezzo, per guidarlo da Milano a Dakar e sostenere le spese delle dogane, assicurazioni etc.., mentre il ricavato rimanente sarà devoluto alle due Onlus per sostenere progetti locali.

Il Team Dakarity con la sua campagna l’ambulanza che avanza ha scelto, invece, di viaggiare con un mezzo speciale, soprattutto per un rally, si tratta di un’ambulanza che una volta giunta a Dakar sarà donata alle associazioni del luogo.

Per questa competizione è evidente che è necessario un grande spirito di adattamento e tanta intraprendenza, doti che sicuramente non mancano a Leonardo che ha deciso di partecipare e di mettersi in gioco, nonostante la sua paraplegia. Con la sua C-Max, equipaggiata per permettere la guida anche a persone disabili, ha avviato una raccolta fondi proprio per finanziare il suo viaggio e portare a destinazione lo speciale veicolo che permetterà a qualcuno con la sua stessa invalidità di muoversi più liberamente in quei paesi.

Scuola e formazione sul lavoro sono, invece, i principi che hanno spinto il team traders for Africa a partecipare alla competizione solidale, la squadra vuole raccogliere fondi e portare il suo veicolo a Dakar, donarlo alle ONG e finanziare ulteriori progetti locali.

Migliorare le condizioni socio-economiche delle donne in Senegal è l’obiettivo del team ANAS che ha scelto di donare un furgone che sarà utilizzato per il progetto “Casamango”, di Tavolo 8, nel sud del Senegal, che ha l’obiettivo di migliorare la sicurezza alimentare attraverso l’empowerment femminile e lo sviluppo sostenibile.

La manifestazione a causa del Covid e delle conseguenti restrizioni di circolazione, ha subito degli stop and go, ma ora è ufficiale e il rally si svolgerà con partenza da Milano, dal 27 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. La solidarietà non si ferma neanche questa volta, una competizione che funzionerà a punti solidali, calcolati sulla base delle iniziative compiute dai vari team durante il percorso, a sostegno delle popolazioni locali.

immagine tratta da pagina facebook della manifestazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *